Care amiche e cari amici, Bianca al Lazzaretto ha conquistato molti cuori, le note del Sestetto Grimm hanno accompagnato i suoi colori e le sue  parole, la Compagnia Teatrale XII Lune  ha invitato tutti e tutte noi a riflettere sul tema della violenza sulle donne, dando un valore aggiunto all’evento che è stato organizzato e presentato.  Insieme a Bianca abbiamo gettato un seme che speriamo possa germogliare e svilupparsi in ognuno di noi;  siamo stati abituati a guardare il mondo in un determinato modo, a volte, purtroppo, ristretto ed esclusivo.

Dobbiamo guardare la nostra vita da una prospettiva completamente diversa, da un punto di vista più ampio, così da poter finalmente vedere l’interconnessione di tutte le cose esistenti e riconoscere la totalità in ogni aspetto della nostra vita quotidiana, perché siamo inclusi in qualcosa che va oltre noi stessi.

Appuntamento con Bianca: interconnessione

“Ogni mio progetto racconta una storia che comincia quando appendono il primo chiodo…ed ecco che prendo vita.
Sempre vostra, Bianca.”
Oggi “Appuntamento con Bianca: interconnessione” ha aperto le porte della Sala d’Archi del meraviglioso Lazzaretto aspettandovi, sarete graditi ospiti fino alla domenica sera. Gli orari sono in locandina. 
Un abbraccio.

Incontro al Lazzaretto di Cagliari

Care e cari fans, grazie sempre per sostenermi. Questa volta vi porterò dove la musica del mare si sposerà con la musica suonata dal “Sestetto Grimm”. Vi accoglierò nella splendida Sala Archi del Lazzaretto di Cagliari dove vi attendono, colori, parole, musica, movie e teatro con la compagnia “XII Lune”.

Niente sfarzo, nessuna prevendita, non fa neanche tendenza.
Solo il leggero rumore dei suoi piccoli passi, che però, vanno diritti al cuore.
Bianca non è per tutti, questo si sa.

A presto ♥

 

Laboratorio per bambini

Alcune immagini del laboratorio che si è tenuto presso la Biblioteca Provinciale per ragazzi al parco di Monteclaro: Bianca ci accompagnato tra colori, emozioni e storie da inventare. Grazie alle meravigliose bibliotecarie e ai genitori che hanno dato l’opportunità ai bambini di conoscere Bianca e il suo mondo. 😍🌍😉🌺🌼🌎🌏

presentazione “Blanquita Project”

Care amiche e cari amici, alcune foto gentilmente regalate da Nazzareno Giffi, per ricordare la presentazione dell’Associazione “Blanquita Project” APS, presso la Biblioteca provinciale “Emilio Lussu” , a Cagliari, al parco di Monteclaro. Il team Di Blanquita Project, vi ringrazia per il sostegno e l’affetto dimostrati. 💖💖

Cari amici e care amiche di Bianca, nella locandina potete vedere gli eventi che stiamo preparando in collaborazione col sistema bibliotecario della Città metropolitana di Cagliari. Il primo appuntamento è la presentazione dell’Associazione “Blanquita Project APS” (Associazione di Promozione Sociale) presso la Biblioteca Metropolitana “Emilio Lussu”in via Romagna a Cagliari.

Sulla mappa potete trovarla facilmente . Vi aspettiamo numerosi. 

 

Grazie !

 

Cari amici e amiche, ecco alcune foto della mostra di giovedì scorso. Grazie a tutti coloro che hanno partecipato e a chi, pur volendo, non ha potuto essere con noi. Grazie di cuore a Gianfranco Liori e Nicola Dattena per averci ospitato; e grazie al caro amico Nazzareno Giffi per le foto. 

Mostra di Bianca al Centro di Documentazione e studi delle Donne a Cagliari – sabato 3 marzo

 

Bianca al Centro di documentazione e studi delle donne.
Care amiche e cari amici, grazie di cuore! E’ stata una serata bellissima colma della vostra presenza e del vostro affetto; una mostra preziosa in luogo simbolo come il Centro di documentazione e studi delle donne di Cagliari. Grazie ancora ad Annalisa Diaz e alla cooperativa La Tarantola per l’ospitalità e la gentilezza.

La mostra di Bianca è stata ospitata in un luogo considerato storico da tutte le donne, nato nel 1977 , definito dalle fondatrici  “uno spazio politico di confronto e di dibattito ma soprattutto un luogo di incontro nuovo nel quale tutte le donne, al di là della divisione di ruoli e delle competenze, possano esprimersi con i loro problemi e i loro bisogni.”


Centro Studi delle Donne