La Storia

 

“ Bianca nasce una sera d’autunno di due anni fa; all’inizio non sapevo bene chi fosse o cosa farne, i suoi passi risuonavano nel silenzio della casa e io sperimentavo con stupore il suo muoversi tra colori e parole. A poco a poco ho iniziato a capire ciò che voleva comunicarmi: che ci vuole coraggio. Coraggio di fermarsi, di lasciare andare e ricominciare, di dire e tacere. Coraggio della notte, del mare profondo, dell’urlo del vento e del silenzio, della solitudine e della fatica. Le parole di Bianca si espandono, scompaiono e prendono il volo. I suoi colori custodiscono una speranza preziosa: che non si spenga mai quella scintilla di meraviglia che continua ad emozionarci e farci sentire in pace con la nostra “adultità” che è il risultato dei Bambini e delle Bambine stupende che siamo stati”.